BORSA DI STUDIO BIENNALE
ASSOCIAZIONE ARCHEOLOGICA TICINESE - CETRA 2019-2020

Bando di concorso per l'assegnazione di una borsa di studio a sostegno di lavori di ricerca archeologica legati alla Svizzera italiana


NORME DI CONCORSO

1. REQUISITI
Il concorso è riservato a laureandi, laureati o ricercatori in ambito archeologico.
I lavori sottoposti (licenze, tesi, ricerche) devono avere come tema il Cantone Ticino o il Grigioni italiano nei loro aspetti archeologici e devono presentare un lavoro inedito nonché un avanzamento nella ricerca.

2. DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E FORMULAZIONE DELLA DOMANDA
Le domande e i documenti relativi vanno inviati all’Associazione Archeologica Ticinese, via Ceresio 1, 6963 Pregassona, entro il 30 novembre 2019. Le domande tardive non saranno prese in considerazione.
La domanda di partecipazione deve essere accompagnata dai seguenti documenti:
• titoli di studio e curriculum scientifico;
• una copia del lavoro di licenza, tesi o ricerca;
• attestato di un istituto scientifico oppure di uno o più docenti universitari che garantiscano la validità del lavoro presentato e l'idoneità del candidato;
• informazioni complete su eventuali altre fonti di finanziamento (sussidi chiesti, sussidi ottenuti).

I partecipanti si devono impegnare a comunicare immediatamente ogni modifica dei dati sopra indicati, in particolare quelli relativi a eventuali finanziamenti nel frattempo ricevuti.

3. ESAME DELLE DOMANDE E DECISIONE
Le domande sono esaminate da una Commissione ad hoc interna al Comitato AAT al quale spetta la decisione; il suo giudizio è inappellabile.

4. IMPORTO CORRISPOSTO E CONDIZIONI D'ASSEGNAZIONE DELLA BORSA
Il premio, corrispondente all’importo di CHF 3’000.-, viene assegnato in occasione dell’annuale Assemblea generale 2020.
Qualora non ci fossero opere meritevoli la borsa di studio può non essere assegnata.

5. OBBLIGHI DEI BENEFICIARI
I beneficiari devono sottostare ai seguenti obblighi:
• sottoscrivere l'impegno di rispettare le condizioni del concorso;
• consegnare due copie della ricerca entro i termini concordati con il Comitato AAT;
• redigere un articolo in lingua italiana (riassunto della ricerca) per il Bollettino AAT dell’anno successivo;
• menzionare il premio ricevuto in caso di pubblicazione.

6. PENALITÀ
Nel caso di attestazioni inveritiere o di inadempienze il Comitato AAT si riserva il diritto di esigere il rimborso del premio.

7. INFORMAZIONI
Ulteriori informazioni possono essere richieste al segretariato dell’Associazione Archeologica Ticinese.


Lugano, 13 aprile 2019