BORSA DI STUDIO AAT-CETRA 2017-2018

In occasione dell´Assemblea generale tenutasi a Riva San Vitale lo scorso 10 marzo è stata assegnata la Borsa di studio AAT-CETRA 2017-2018 a Ilaria Verga per la tesi di dottorato "L'occupazione del Mendrisiotto-Basso Ceresio in epoca romana attraverso lo studio di tre dimore (complesso di S. Maria in Borgo a Mendrisio, Villa di Stabio e villa di Morbio Inferiore" (Università di Neuchâtel, prof. H. Dridi).

Nell'ambito di questo lavoro, sono stati analizzati e studiati approfonditamente la documentazione e i numerosi reperti rinvenuti in occasione dei recenti scavi archeologici di S. Maria in Borgo a Mendrisio (2002 e 2013-2014) e quanto emerso in precedenza inerente questo complesso. La ricerca è stata completata dalla ripresa dei dati e dei materiali provenienti da altri contesti insediativi contemporanei noti nell'area del Mendrisiotto-Basso Ceresio, complessi poco studiati come le ville di Morbio Inferiore e Stabio, parzialmente scavate rispettivamente negli anni Venti e Trenta del secolo scorso.
Lo studio esaustivo di questi tre principali insediamenti permette di colmare una lacuna nella ricerca. Se, per quanto concerne il territorio del Cantone Ticino i contesti funerari – ben attestati da un elevato numero di ritrovamenti e frequentemente oggetto di ricerche e studi approfonditi – sono oggi ben conosciuti, le informazioni inerenti gli abitati di epoca romana sono infatti ancora in parte carenti.
Questa ricerca, innovativa e pluridisciplinare, si avvale della collaborazione di professionisti ed è completata da analisi scientifiche condotte da specialisti. Essa rappresenta dunque un tassello importante per la conoscenza delle tecniche edilizie e dei materiali costruttivi utilizzati in passato.
I risultati di questo lavoro permetteranno di arricchire le conoscenze relative all'occupazione romana della regione del Mendrisiotto e Basso Ceresio e di gettare nuova luce su un'epoca, il tardo antico, ancora poco presente negli studi storico-archeologici di carattere regionale.

Borse di studio AAT: elenco dei lavori premiati

2015-2016 "AAT-CETRA": Mattia Gillioz, Le Castello de Tegna (TI) entre Antiquité et haut Moyen Age

2013-2014 "AAT-CETRA": Eva Carlevaro, Dinamiche del popolamento nell´area sudalpina: dal Bronzo finale alla romanizzazione

2011-2012
"Alma Bacciarini": Mattia Angelo Sormani, La necropoli protostorica di Gudo TI: dall'epoca del Bronzo alla seconda età del Ferro

2009: Franco Binda, Compendio di archeologia rupestre. Le storie credibili

2007: Luca Tori, Il costume femminile nell’arco alpino meridionale nel primo millennio a.C. Tra archeologia sociale e antropologia

2005: Annachiara Sais, Studio dell’industria litica neolitica ed eneolitica del sito di Tremona-Castello e Emanuela Guerra, Les fibules d’époque romaine dans le Canton du Tessin. Catalogue et analyse

2003: Consuelo Costa, La necropoli di Solduno dell’età del Ferro

2001: Lionel Pernet, La nécropole de Giubiasco: étude des tombes à armes fouillées par Corradi en 1901 e Gianluca Vietti, La revisione dei materiali di età romana della necropoli di Giubiasco. Lo scavo Viollier

1998: Elisabetta Gagetti, Anelli digitali di età romana dai territori degli odierni Lombardia e Canton Ticino

1996: Michele Dadò, La necropoli di Moghegno. Studio dei materiali e datazione