Homo sapiens. La grande storia della diversitą umana
Visita guidata alla mostra nel Complesso monumentale del Broletto.
Sabato 25 maggio
Novara, Complesso monumentale del Broletto
Da dove veniamo? Siamo davvero tutti africani? Cosa significa parlare di razze umane? Ed è vero che nelle nostre cellule vi sono ancora le tracce del DNA della prima donna e del primo uomo comparsi sulla Terra centinaia di migliaia di anni fa? La mostra "Homo sapiens" vuole rispondere a queste e ad altre domande fondamentali per la storia dell'uomo. Ci racconta da dove veniamo e come siamo riusciti, di espansione in espansione, a popolare l'intero pianeta, costruendo il caleidoscopico mosaico della diversità umana attuale. Le ricerche alla base della mostra fanno di essa una sfida inedita e innovatrice nel campo della comunicazione della scienza: per la prima volta, infatti, ricercatori di tutto il mondo, appartenenti a discipline molto diverse -la genetica, la linguistica, l'antropologia e la paleoantropologia, la climatologia- hanno istituito un progetto di cooperazione sistematica per ricostruire le origini e i percorsi del popolamento umano. Un approccio multidisciplinare e internazionale che si riflette sia nei contenuti della mostra (che presenta i calchi originali dei reperti più importanti al mondo, alcune suggestive ricostruzioni dei nostri antenati e diverse postazioni interattive), sia nella composizione del Comitato scientifico. Al pubblico viene offerta per la prima volta una visione d'insieme aggiornata delle ricerche sul campo e dei risultati raggiunti. La mostra, coordinata da Luigi Luca Cavalli Sforza e Telmo Pievani, giunge a Novara dopo il grande successo ottenuto a Roma e a Trento presso il Museo delle scienze.

Per maggiori informazioni sulla mostra.