Uscita oltre Gottardo
Visite al Museo archeologico del Canton Soletta a Olten; alla mostra Celti, Un millennio d'immagini presso il Laténium, Museo e parco archeologico di Hauterive-Neuchâtel; a Le Landeron, uno dei più bei borghi medioevali svizzeri.
Sabato 14 e domenica 15 novembre

• Il Museo archeologico del Canton Soletta a Olten

Il terzo piano della Haus der Museen di Olten è occupato da un interessantissimo museo, recentemente ristrutturato, che mette in bella mostra tutto quanto costituisce il patrimonio archeologico del Cantone. Con il titolo “Quel che resta, storie dal sottosuolo” gli allestitori hanno saputo presentare, con modalità assai stimolanti e arricchite da suggestive immagini e scenografie i reperti delle varie ere succedutesi nei secoli: dal Paleolitico al Neolitico, dall’Età romana al Medioevo fin su all’Età moderna, per concludersi con alcuni ritrovamenti “sopra il suolo”. Un’ottima pubblicazione illustrata e in lingua italiana, a disposizione dei visitatori, aiuterà a riconoscere e ad apprezzare quanto esposto, grazie ai molteplici scavi effettuati sul territorio. Ulteriori informazioni su www.hausdermuseen.ch.

• Il Laténium: parco e museo archeologico di Hauterive-Neuchâtel – la mostra
I Celti. Un millennio d'immagini

Il Laténium conserva oltre 525’000 oggetti – principalmente ritrovamenti archeologici regionali, il cui spettro cronologico si estende, senza interruzioni, dal Paleolitico medio ai Tempi moderni – tra i quali vi sono numerose raccolte che fungono da punto di riferimento sia a livello nazionale che internazionale.
“I Celti – Un millennio d'immagini ” la mostra temporanea inaugurata la primavera scorsa negli spazi del Laténium vi conduce nei tempi senza scritture, popolati da immagini enigmatiche e da creature favolose, per illustrare la proliferazione delle espressioni artistiche nel continente europeo nel corso dell’ultimo millennio prima della storia.
Gioielli, armi, figurine, strumenti rituali, statue, monete e vettovaglie: la straordinaria varietà di supporti dell’arte celtica ci indicano che l’immaginario, il soprannaturale e il meraviglioso caratterizzavano ogni settore di attività di queste popolazioni. Così come lo dimostra “Un millennio d’immagini”, l’arte celtica si presenta insomma come un incanto del quotidiano.
(dal sito www.latenium.ch)

Le Landeron: breve visita a uno dei più bei borghi medioevali svizzeri

Borgo fortificato fondato tra il 1325 e il 1344 da Rodolfo IV di Neuchâtel. Situato fra i due laghi di Bienne e Neuchâtel, presenta una pianta estesa in lunghezza ed è costituito principalmente da una via centrale fiancheggiata da case a E e a O e chiusa alle estremità da porte.
www.landeron.ch