J.J. Winckelmann (1717-1768). I "Monumenti antichi inediti". Storia di un'opera illustrata
Visita guidata alla mostra con Nicoletta Ossanna Cavadini co-curatrice della mostra.
Sabato 25 marzo - ore 14.30
Chiasso, m.a.x museo
Il m.a.x museo presenta una mostra che si inserisce nel filone della “grafica storica” e all’interno delle cele-brazioni che si svolgono per i trecento anni dalla nascita di Johann Joachim Winckelmann (1717-1768), bi-bliotecario, storico dell’arte e archeologo tedesco. La mostra rende omaggio a uno fra i più raffinati studiosi della cultura classica - personaggio di grande fa-scino e padre della moderna disciplina della storia dell’arte - riscoprendo la sua fondamentale opera a stampa dal titolo “Monumenti antichi inediti” e presentando tutte le 208 splendide grafiche contenute nella editio princeps in 2 volumi del 1767. Si tratta di un’operazione titanica, in una visione assolutamente innova-tiva per l’epoca. In mostra anche i 2 manoscritti preparatori, 20 matrici in rame, 14 prove di stampa, 5 ritratti incisi e 2 dipinti a olio, 1 quadro inedito, 46 libri antichi e 3 preziosi reperti provenienti dal MANN-Museo Archeologico Na-zionale di Napoli: una gemma con Giove che fulmina i giganti, un bassorilievo di marmo con Paride e Afrodi-te e un affresco di Pompei con il cavallo di Troia. La mostra è stata inserita dalla prestigiosa Winckelmann-Gesellschaft di Stendal (città natale dell’autore) nel calendario del Giubileo 2017 per il terzo centenario della nascita di Winckelmann. Gode del patrocinio del Ministero italiano degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ed è promossa in collaborazione con il MANN-Museo Archeologico Nazionale di Napoli, che ospiterà la seconda tappa del progetto integrato, nel quadro della linea strategica “Il MANN nel mondo”.