Scavi al Palasio
Scavi al Palasio
Visita guidata da Rossana Cardani Vergani, responsabile del Servizio archeologico dell'UBC e presentazione dei laboratori didattici sui Leponti con Moira Morinini Pč, responsabile attivitą didattica e vice-presidente AAT.
Sabato 20 febbraio
Giubiasco, Palazzo comunale
Nel febbraio 2013 il Servizio archeologico cantonale ha portato alla luce a Giubiasco (localitą Palasio) un contesto sepolcrale situato direttamente sotto montagna e distante solo 700 metri dalla grande necropoli scoperta a inizio Novecento in zona Campagna. Gli scavi al Palasio hanno permesso di ritrovare una trentina di tombe databili fra il IV e il II secolo a.C.; sepolture a inumazione, perlopił con orientamento NE-SO, delimitate da muretti in pietra locale e chiuse con lastre litiche. Questo luogo di sepoltura sembra trovarsi nelle vicinanze dell'antico abitato, che molto probabilmente era ubicato lungo la via di transito pedemontana.

L'esposizione attuale - organizzata dal Comune di Giubiasco in collaborazione con l'Ufficio beni culturali nelle persone di Rossana Cardani Vergani e Luisa Mosetti - presenta tre corredi tra i pił significativi nel frattempo restaurati. Fra gli oggetti in mostra la ormai celebre Schnabelkanne in bronzo, restaurata grazie al finanziamento della nostra Associazione.

A conclusione della visita all'esposizione archeologica, Moira Morinini Pč presenterą i due laboratori didattici dedicati a I Leponti, gli antichi abitanti del Ticino e rivolti agli alunni delle scuole elementari e medie della Svizzera italiana, che la AAT - in collaborazione con il Centro di risorse didattiche e digitali e l'Ufficio beni culturali - ha espressamente elaborato per l'occasione.